Magazine Meregalli

BENROMACH competition the “DRAM DESTINATION”

11836740_895115807226675_1615771383601967190_n

 

 

Benromach Speyside Single Malt Scotch Whisky assapora il mondo; dalla sua casa spirituale in Scozia alle soleggiate spiagge australiane fino agli Stati Uniti e oltre per celebrare questo prezioso whisky. Il Team Benromach è alla ricerca del posto perfetto per assaporare un sorso del suo pluripremiato Classic Speyside Single Malt Whisky.

 

Per lanciare la sua nuova campagna, che sfida tutti a trovare la destinazione ideale dove assaporare questo fantastico whisky, il Team Benromach offre la possibilità di parteciapre al #Benromachplaces competition. E’ sufficiente condividere una foto del proprio posto preferito dove godersi un sorso di questo pregiato liquore: sia in compagnia di amici in contemplazione delle rotonde colline scozzesi, che su una spiaggia con un bicchiere in una mano e un libro nell’altra, l’importante è pubblicarla su un social con l’ashtag #Benromachplaces e si avrà la una possibilità di vincere.

 

Il fortunato vincitore del BenromachSummer SocialOne non solo vedrà la sua destinazione preferita come il miglior posto al mondo dove assaporare un sorso di whisky Benromach ma vincerà anche un’illustrazione dell’immagine vincente disegnata dalla famosa artista scozzese Jill Calder.

 

 

signup_mainimage

 
Per segnalare un posto speciale e avere la possibilità di vincere questo premio esclusivo, condividi la tua immagine su Facebook, Twitter e Instagram senza dimenticare di mettere: #Benromachplaces.

 
Keith Cruickshank – Benromach Distillery Manager, ci racconta così questo progetto:

 
“Abbiamo visto crescere il marchio Benromach in popolarità in tutto il mondo anno dopo anno, e siamo onorati di avere consumatori/clienti anche nei paesi più lontani. Siamo impazienti di vedere tutte le immagini che ci manderete e che condividerete con noi sui social media con la #Benromachplaces competition. Jill Calder è un’artista incredibile e siamo entusiasti e gratificati dalla tua collaborazione. Ognuno assapora il suo whisky in modo diverso, sia che sia liscio, on the rocks, con acqua o in un cocktail, e noi non vediamo l’ora di scoprire tutti i modi in cui preferite gustarlo.”

 

Per maggiori info sulla campagna www.summerplaces.benromach.com

PIATTI IN MOSTRA Pactio e Minestra di Ceci – IMARINATI

Minestra-di-ceci-alla-toscana-con-rosso-toscano-Igt-Pactio-azienda-Fertuna-1024x978

 

Minestra di Ceci alla Toscana – I Marinati

 

Ceci 400gr
Polpa o concentrato di pomodoro
Sedano,carota,cipolla e aglio
Rosmarino e alloro
Brodo vegetale

 

Mettere in ammollo i ceci ben lavati in acqua per una notte intera. Cuocere i ceci in acqua bollente insaporita con sedano carota cipolla aglio e prezzemolo per circa un ora e mezza o quando sono cotti e morbidi al punto giusto. Preparare un soffritto con sedano,carota,cipolla e aglio tritato fine e saltare i ceci con rosmarino e alloro che poi togliamo. Aggiungere brodo vegetale e polpa pomodoro(oppure concentrato),cuocere per circa 10 minuti. Frullare il tutto con il mixer o minipimer tenendo un po’ di ceci da parte per la guarnizione. Regolare la densità aggiungendo volendo altro brodo oppure facendo restringere il tutto sul fuoco. Si può fare variante con della pasta fresca o secca come maltagliati o ditalini. Impiattare guarnendo con i ceci tenuti a parte, olio extra vergine, pepe e un erba aromatica a proprio piacere.

 

FERTUNA (Gavorrano – GROSSETO) Pactio I.G.T. Toscana Rosso

 

2419MA

 

Il Pactio è un vino rosso morbido ed elegante, ben strutturato e dai tannini dolci.  Nasce dall’incontro tra Fertuna e Nicolò Incisa della Rocchetta. E’ un vino che vuole celebrare l’amore per la Maremma, terra di grandi uomini e grandi vini. E’ composto da Sangiovese 60%, Cabernet Sauvignon 20%,
Merlot 20%. Invecchia per 4 mesi in barriques nuove di rovere francese e finisce il suo affinamento in bottiglia. Ha un profumo vinoso, intenso e fruttato con sentori di vaniglia.

 

 

I Marinati sono Francesco, (cuoco) curioso e appassionato, e Filippo, (gastronomo) elegante e sopraffino, è una società di catering che nasce dall’idea di questi due giovani che sulla sabbia dell’isola d’Elba, si trovano e credono (sviluppano) in un progetto che trasforma la loro comune passione in un mestiere.Gli ingredienti vincenti sono materie prime di qualità, capacità organizzative e passione.
I Marinati promuovono il gusto di mangiare bene (La cultura del cibo) utilizzando materie prime che trasformano in gustose preparazioni culinarie che evocano il legame tra la cultura, i sapori, i profumi delle eccellenze italiane.

 

Thanks to Vinacolo

 

 

 

 

Ai matrimoni Inglesi si brinda con il Prosecco

“Ai matrimoni UK si brinda con il Prosecco – Il Prosecco per tutte le occasioni, lo Champagne per i momenti più importanti. Un ritornello che, nel raccontare il crescente successo delle più famose bollicine italiane, talvolta anche a discapito di quelle francesi, abbiamo sentito e riportato spesso. Ma ora anche questo refrain potrebbe essere rivisto dal momento che nel Regno Unito, mercato trend-setter per antonomasia, arriva la notizia che gli inglesi, ora preferiscono il Prosecco anche per il banchetto di matrimonio. A dirlo una ricerca del wine merchat Uk Laithwaites (retailer on line che opera nel Regno Unito, con vini da tutto il mondo).e secondo la quale 2 coppie inglesi su 3 scelgono il Prosecco come bollicine per il brindisi più importante della loro vita, mentre lo Champagne finisce nei calici solo in 1 caso su 12. Un sorpasso motivato, dice la ricerca, dal miglior rapporto qualità-prezzo e dalla maggior semplicità di beva riconosciuti al Prosecco sullo Champagne …”

 

La Prima di WineNews – n. 1686 – 5 Agosto 2015

 

 

24712

 

Oggi vi consigliamo di assaggiare un RUSTICO PROSECCO D.O.C. dell’azienda Nino Franco. Fresco ed elegante, versatile e dalla moderata alcolicità, il Porosecco di Valdobbiadene si presta a molteplici occasioni di consumo, dall’aperitivo al dessert, per accompagnare momenti informali ed incontri dal sapore più raffinato.

 

VARIETA’ E PROVENIENZA UVE: 100% Prosecco, dai vigneti di media ed alta collina della zona di produzione classica

 

TECNICA DI VINIFICAZIONE: Pigiatura, diraspatura, raffreddamento del mosto e fermentazione in vasche di acciaio a temperatura controllata. Successiva rifermentazione in autoclave. Dopo l’imbottigliamento, permanenza in cantina per 30 giorni.

 

TIPOLOGIA: spumante secco

 

COLORE: Giallo paglierino brillante

 

PROFUMO: Molto fine, persistente, gradevole, fragrante, fruttato, floreale

 

SAPORE: Secco, fresco ed equilibrato, tipico.

 

ABBINAMENTO: Perfetto l’abbinamento con la cucina locale, considerata “povera”, ma che in realtà è espressione di un’antica tradizione legata ai prodotti della terra. Di matrice rurale, molto gustosa e ricca di sapori genuini, è impreziosita da ortaggi e frutti del bosco, funghi, selvaggina e formaggi. Se questo vino si sposa idealmente alla tradizione gastronomica del territorio, si presenta anche molto indicato in abbinamento ai piatti di pesce, come quelli proposti nell’area dell’alto Adriatico o gli spiedini di scampi e molluschi della vicina penisola istriana. Il carattere versatile di questo vino lo rende perfetto poi per l’esplorazione di nuovi orizzonti gastronomici, dati dalle cucine del mondo: dalla cucina tailandese a quella giapponese, il Prosecco si presta ad abbinamenti esotici, per accompagnare sushi, sashimi, frutti di mare e crostacei.

 

NOTE: Da servire ad una temperatura di 6°–8°C

Muffin cioccolato e cannella con Muscat de Rivesaltes – Maison Cazes

IMG_3279

 

Ingredienti:

 

250 gr di farina, 200 ml di latte, 150 gr di zucchero, 1 bustina di vanillina, 1 bustina di lievito, 2 uova, 1 pizzico di sale, 80 gr di burro, 100 gr di granella di cioccolato, zucchero a velo e cannella.

 

Setacciate insieme farina, lievito e vanillina in una terrina. Quindi unite anche la granella di cioccolato, la cannella e un pizzico di sale. Fate sciogliere il burro e lasciatelo da parte a intiepidire a temperatura ambiente. Montate le uova e lo zucchero, ricordatevi sempre di utilizzare uova a temperatura ambiente, dopo aver ottenuto un bel composto chiaro e spumoso, prenderne una piccola parte e amalgamarlo al burro fuso ormai arrivato a temperatura ambiente. Una volta che si sarà amalgamato per bene, unitelo al resto. Poco alla volta aggiungete gli ingredienti secchi. Amalgamare delicatamente dal basso verso l’alto con l’aiuto di una paletta di silicone. Unire poco alla volta anche il latte e versare ora il composto negli stampini a forma di casetta, riempendoli per poco più della metà. Infornate in forno già caldo a 180° per 20 minuti. Spolverare con zucchero a velo e cannella.

 

978MA

L’abbinamento ideale per questo dessert soffice e saporito è un vino dolce e naturale proveniente dalla Languedoc Roussillion, il Muscat de Rivesaltes AOP della Maison Cazes. E’ prodotto con 50% di Muscat d’Alexandre e  50% di Muscat Petit Grains, ha un colore dorato chiaro e si riconoscono, nel profumo aromi d’agrumi, frutti esotici, pesca ed albicocca. In bocca si ha come l’impressione di assaporare direttamente un acino di moscato. Dopo una maturazione in bottiglia di dieci anni può sviluppare aromi di frutta candita e spezie orientali. Questo vino inoltre, è perfetto per gli “Eco Friendly” ha infatti le certificazioni BIOAB agricolture biologique – BIO dynamieBiologique Canada – USDA Organic.

 

Ricetta e foto  di Erika Stramazzo

 

DANIEL PFITSCHER e i suoi vini di… Montagna

Daniel_6

 

A quanti anni hai iniziato a lavorare nell’azienda di famiglia?
Vengo da una famiglia in cui, da sempre, si vive il vino e diciamo che sono cresciuto fra le vigne. Infatti, ho iniziato già a 5-6 anni a dare una “mano” durante la vendemmia. Dopo le superiori mi sono iscritto alla Libera Università di Bolzano dove ho conseguito la laurea in Economia e Management lavorando part time nell’azienda di famiglia. Successivamente ho avuto la fortuna di fare un’esperienza all’estero per un ditributore di vini e da Gennaio di quest’anno mi occupo a tempo pieno della parte commerciale della nostra azienda.

 

Ci dici i tre principali motivi per i quali, il vino, ti appassiona così tanto?
La sua varietà, il legame con la natura e le persone che lo circondano.

pfitcher

 

 

Qual è il vostro prodotto più venduto in Italia?
Gewürztraminer “Stoass”

 

E all’Estero?
Lagrein “Rivus”

 

Ci suggerisci un abbinamento insolito con uno a scelta dei tuoi vini?
Il Gewürztraminer Stoass con Graukäse (formaggio grigio). Il Graukäse appartiene alla famiglia dei formaggi di latte vaccino magro che vengono prodotti senza caglio. Una specialità in Alto Adige.

 

Graukäse

 

Il tuo ristorante preferito?
Tartufi&Friends a Milano e Löwengrube a Bolzano.

 

tartufi&friends2

Tartufi&Friends – Milano

 

loewengrube-WEB-0

Löwengrube – Bolzano

 

Il tuo piatto preferito?
Varietà di pesce e pasta al pesto genovese della mamma.

 

Quali sono le 3 cose “da fare” se si visita L’Alto Adige?
Sci, laghi di montagna e soprattutto vino.

 

reschensee-kirchturm-hafenmole-segelboot-01

Royal Ascot 2015: protagonista assoluto lo Champagne Bollinger

 

Royal-ASCOT

 

Ecco un bellissimo articolo pubblicato su Vanity Fair n.26 di Luglio, dove si parla della Maison Bollinger come Main Sponsor di Royal Ascot 2015.

 

Ecco un estratto del testo:

 

«Quello che stupisce, in questo evento ultra centenario, è l’età dei partecipanti.Ci si aspetta un pubblico d’altri tempi e invece la maggior parte sono giovani sotto i trent’anni», osserva Jérôme Philippon, presidente della casa di Champagne Bollinger, fornitore ufficiale della corte d’Inghilterra e di Ascot (ben 60 mila bottiglie stappate a ogni edizione). In caso di vittoria, i fantini si vedono consegnare, spesso dalla regina o dai membri della famiglia reale, una bottiglia di questo champagne che dal 1884, anno in cui la regina Vittoria lo adottò, è entrato nel cuore dei britannici (James Bond incluso).

 

Lo Champagne Bollinger con due esclusivi Red Carpet Bar posizionati al centro del Royal Enclosure Gardens e un altro grande Bollinger Bar  posizionato vicino alla Motivator Lawn nella Grandstand Enclosure, ha dato ai partecipanti di questa esclusiva gara, diverse opportunità per celebrare i successi ottenuti,  scegliendo un brindisi tra tutta la gamma degli Champagnes Bollinger.

 

Inoltre anche tutti i bar e i ristoranti dell’Ippodromo erano riforniti del prezioso Champagne, offerto come hospitality packages nei ristoranti del settore Royal Enclosure. Per i clienti di alcuni selezionati ristoranti è stato proposto uno special lunch menù abbinato al famoso Champagne.

 

Nelle foto dell’articolo potete vedere il Principe Henry del Galles di fianco ad una bottiglia astucciata di Bollinger Special Cuvée e alcune invitate sorseggiare Champagne nel Red Carpet Bar brandizzato.

 

Articolo di Carla Bardelli  Vanity Fair n.26 – 8 luglio 2015

MARCONI 46 – Il nuovo Gin Made in Italy

Poli---Gin-Marconi-46-HD
MARCONI 46 è un Gin Italiano distillato artigianalmente in piccoli lotti con Crysopea, l’alambicco a bagnomaria sottovuoto, è ottenuto da un’infusione unica nel suo genere di bacche di ginepro, uva moscato, pino mugo, pino cembro, menta, cardamomo e coriandolo ispirata all’altopiano di Asiago, a nord del Veneto, da cui ha origine la famiglia Poli. Esprime già nel nome la sua anima italiana: Guglielmo Marconi è stato un genio italiano, inventore del telegrafo e premio Nobel per la fisica nel 1909. 46 è la gradazione alcolica del Gin. Via Marconi 46 è l’indirizzo delle distillerie Poli a Schiavon.

 

AROMA: al naso si apre con un aroma intenso di ginepro, reso fresco e balsamico dal pino mugo, da pino cembro e dalla menta

 

GUSTO: in bocca la presenza dell’uva moscato dona un tocco di morbidezza; le percezioni retro-olfattive proseguono infinite con eleganti note di cardamomo e coriandolo.

 

AFFINAMENTO: 6 mesi in acciaio

Salsiccia e Friarielli con Serralori Rosato di Argiolas

IMG_3786

 

Ecco la ricetta di una pizza davvero squisita preparata da un vero appassionato, Davide Brambilla, che non solo sceglie molto accuratamente gli ingredienti ma è anche un vero mago dell’impasto. Vi sveliamo sotto tutti i suoi segreti nelle ricette (dell’impasto verace e del topping) e dettagli fotografici, tutti fatti in casa.

 

L’abbinamento perfetto con questo classico della pizza napoletana: Salsiccia e Friarielli, è un fresco ed estivo SERRALORI ROSATO di ARGIOLAS che ha struttura ma è anche fresco ed elegante. Da uve: Cannonau, Monica, Carignano, Bovale sardo. Ha un colore rosato tenue, al gusto è vivace ma equilibrato nei caratteri di sapidità, corposità e gentilezza.

 

argiolas-dx

 

 
INGREDIENTI IMPASTO VERACE:

Acqua: gr. 1000
Farina media forza (W 240-280): gr. 1650-1750
Lievito di birra: gr. 3 (0,2% del peso farina)
Sale: gr. 40 (2,5% del peso farina)

 

INGREDIENTI TOPPING – SALSICCIA FRIARIELLI:

Friarielli, sbollentati e ripassati in padella con aglio, olio e peperoncino
Provola affumicata di Bufala
Salsiccia messa a crudo in cottura
In uscita… giro di olio piccante a piacere!!

 

PROCEDIMENTO:

Versare tutta l’acqua (meglio se fredda da frigo) in una ciotola, inserire e sciogliere il lievito, versare oltre metà della farina precedentemente setacciata e mischiare, facendola assorbire bene. Dopo aver ottenuto una sorta di pastella densa senza grumi, inserire il sale e proseguire aggiungendo un po’ alla volta la farina restante continuando a impastare. Nel momento in cui la farina ha assorbito tutta l’ acqua, trasferire l’impasto sul banco e prendere ad impastare delicatamente, senza stressarlo applicando troppa forza.

L’impasto deve incordarsi, ma non troppo, va creata una maglia glutinica che poi dovrà rilassarsi per poter avere sufficiente estensibilità in fase di stesura. Se si impasta troppo risulterà troppo tenace. Riporre la massa in un contenitore per tre o quattro ore, coprendo con panno umido o con coperchio.

 

11207290_10207140274814994_7481024007695188514_n

 

Trascorse le ore di “puntata” (si chiama così la fase in cui tutta la massa rimane a lievitare)… Stagliare e formare delle palline con peso di circa 250 gr e far lievitare nuovamente per sei-otto ore. Questa seconda lievitazione con i panielli divisi si chiama “appretto”. Anche in questo caso riporre le palline in contenitori dotati di coperchio oppure utilizzare un telo umido non a contatto con l’impasto.

 

Per contattare Davide scrivete a davidetex@alice.it

Tenuta Fertuna sul podio ai Decanter World Wine Awards 2015

Giunti alla 12esima edizione, i Decanter World Wine Awards (DWWA) sono il piu’ grande e prestigioso concorso vinicolo al mondo. Giudicato dai piu’ autorevoli esperti e professionisti del wine business, i DWWA sono riconosciuti a livello internazionale per l’affidabilita’ del loro rigoroso processo di degustazione e selezione. Vi segnaliamo che tutti i vini FERTUNA presentati sono stati premiati con la BRONZE MEDAL al Decanter Wine Awards 2015.

 

Sotto i certificati

 

Droppello 2013 Tenuta Fertuna  Medaglia di Bronzo 

 

Fertuna-Droppello-2012---DWWA-Bronze

Fertuna 2009 Tenuta Fertuna  Medaglia di Bronzo 

 

 

Fertuna-Lodai-2009---DWWA-Bronze

 

Messiio 2009 Tenuta Fertuna  Medaglia di Bronzo 

 

Fertuna-Messiio-2009---DWWA-Bronze

Pactio 2012 Tenuta Fertuna  Medaglia di Bronzo 

 

 

Fertuna-Pactio-2012---DWWA-Bronzee

Atmosfere mediterranee e orientali all’Agrirelais Baglio di Pianetto

Agrirelais_festa

 

Si viene accolti tra il verde dei filari di ulivi e viti, con una splendida vista della Piana degli Albanesi, da una struttura di tipico impianto mediterraneo, massiccio ed elegante. Gli interni sono caldi, accoglienti, dalle atmosfere orientali e mediterranee insieme; le camere, diverse tra loro nei colori, trasmettono tutte il medesimo calore.  La sala da pranzo luminosa e raccolta, la sala relax con vetrate e splendida vista, il percorso fitness fra le vigne e la piscina nel verde rendono il soggiorno davvero esclusivo.

 

 

42078520

 

Elegante dimora di campagna, narra dell’amore per l’arte del Conte e della Contessa Paolo e Florence Marzotto, proprietari attenti il cui senso dell’ospitalità è percepibile nella cura di ogni dettaglio. La bellezza degli arredi, il confort delle stanze, la qualità della tavola e la vicinanza a siti d’eccezione sono solo il preludio di un soggiorno dove nulla è lasciato al caso.

Situato a Pianetto, a 21 km da Palermo, l’Agrirelais Baglio è una fattoria con cantina, dista 20 km dalla Cattedrale di Monreale e 50 minuti d’auto dall’Aeroporto Falcone e Borsellino di Palermo.

 

Agrirelais_Piscina

GUESTHOUSE & RISTORANTE-AGRIRELAIS

90030 S. CRISTINA GELA (PA)

VIA FRANCIA

Tel. +390918570148

E-mail: agrirelais@bagliodipianetto.com