LEBC_1

Pollo al Curry di Madras e Champagne Bollinger Rosé per la rubrica #Food&Wine dell’EnnesimoBlogdiCucina

Questo curry di pollo arriva dal cuore della città di Madras, nel sud dell'India, e prende il nome da una delle miscela di spezie protagoniste della tradizione culinaria indiana. Il curry di Madras ha un'aroma fragrante e caldo, che regala a questo pollo un carattere deciso e delicatamente piccante. "Ho utilizzato la mia miscela preferita, dove curcuma, cumino e coriandolo sono protagonisti, un mix perfetto da assaporare in abbinamento allo Champagne Rosé Bollinger" dice Anna Fracassi dell'EnensimoBlogdiCucina.

Lo champagne rosé non è semplice da accostare alle spezie, specialmente quelle più intense e piccanti. Dà il meglio di sé con i toni morbidi e gentili di vaniglia e cannella, zenzero (a patto che sia in polvere), noce moscata, cardamomo, zafferano, cumino, coriandolo, curcuma e anice.

Anna ha pensato quindi di abbinarlo al curry di Madras, con il suo ventaglio di aromi delicati, dove peperoncino e pepe, nemici di queste setose bollicine, sono presenti in percentuali più basse rispetto ad altre miscele. Ma, diversamente dagli abbinamenti tipici con i piatti di pesce, ha voluto provarlo con dei petti di pollo, con un risultato eccezionale, che ben valorizza questo straordinario champagne.

 

LEBC_2

INGREDIENTI per 2 persone
 
•    250g di petti di pollo
•    1 cucchiaino di semi di senape
•    1 cucchiaino di semi di nigella
•    1 cucchiaino di semi di cumino
•    40g di burro chiarificato
•    1 cipolla rossa
•    1 spicchio d'aglio
•    1 cucchiaio di curry di Madras
•    1 mazzetto di coriandolo fresco
•    1 tazza di brodo di verdura

scaldare in una padella capiente i semi per 5 minuti, dovranno scaldarsi ma non bruciarsi. Aggiungere il burro e la cipolla tagliata a fettine sottili, il curry di Madras, lasciare soffriggere per 5 minuti. Questa fase di tostatura è fondamentale affinché tutte le spezie sprigionino il loro aroma.
Nel frattempo battere i petti di pollo e tagliarli a striscioline sottili. Unire alle spezie in padella e sigillare per 5 minuti. Abbassare la fiamma e aggiungere il brodo, poco per volta, fino alla cottura della carne (altri 5/7 minuti).

Servire con coriandolo fresco (o prezzemolo), irrorando la carne con il cremoso fondo di cottura, abbinandolo ovviamente, ad un flûte di Champagne Rosé della Maison Bollinger.

 

Bolly_rose

NOTE DI DEGUSTAZIONE:

Assemblaggio: 62% Pinot Nero, 24% Chardonnay, 14% Meunier, aggiunta di un 5-6% Vino Rosso Più dell’ 85% di Grands e 1er Crus.
Colore: Riflessi bronzei coniugazione dell’intensa profondità del grande vino rosso utilizzato nella cuvée.
Profumo: Nobiltà dei piccoli frutti rossi, note di ribes, ciliegia e fragolina di bosco. Note speziate, che rimandano il Bollinger Rosé allo stile “Special Cuvée”.
Sapore: Una sottile combinazione di struttura, persistenza e vivacità dove le note tanniche rimandano al suo carattere più vinoso. Bollicina fine come velluto. Profumi di frutti rossi selvatici.
Abbinamento: Scampi, astice, salmone. La cucina giapponese o asiatica poco speziata. Dessert a base di frutta: macedonia, torta alle fragole, lamponi

Per valorizzare il suo stile unico, il suo bouquet, i suoi aromi, vi consigliamo di servire Bollinger Rosé tra 10 e 12° C
 

 

You may be interested also in